ufficio direzionale

L’arredo per ufficio direzionale tra stile, design e benessere

Pubblicato il 4 Agosto 2021 Categoria:

Dettagli, colore, materiali e linee. Un mix di ingredienti che messi insieme creano l’ufficio direzionale perfetto per ogni CEO.

Il risultato deve parlare in primis di stile e design, di un’estetica non casuale e soprattutto di un ambiente che rispecchia in toto il manager che quello spazio lo andrà a vivere.

Per arrivarci la fase di progettazione è fondamentale: i dettagli vanno pensati con accuratezza, i colori scelti per rappresentare il cuore dell’azienda, gli arredi devono comunicare professionalità, rispettabilità e autorevolezza ma anche accoglienza e fiducia.

Insomma nulla che possa essere improvvisato. Per arrivare alla scelta del migliore arredo direzionale in chiave moderna il punto di partenza è quello di capire e sapere l’immagine che l’azienda vuole dare di sé.

Si tratta di un passaggio fondamentale che permetterà di dare poi forma al progetto e a tutti i dettagli che ne faranno parte: arredi, scrivanie, sedute e poltrone, pareti e complementi.

La scelta degli arredi per lo spazio direzionale di un ufficio

La veste che si vuole dare al proprio ufficio direzionale cambia a seconda del “cosa” si voglia comunicare. Nel caso in cui il dirigente voglia comunicare fiducia soprattutto ai suoi collaboratori e ai clienti, la scelta ricadrà su linee più classiche, il che significa mobili eleganti e formali.

Qualora invece si voglia far prevalere la modernità, saranno i particolari e la ricercatezza a fare la differenza.

Chi si occuperà della progettazione dovrà affiancare il manager o il direttore generale così da raccogliere esigenze, necessità e bisogni che dovranno incontrare certi standard di arredo necessari per dare comfort all’ufficio.

A prescindere dallo stile, rispetto agli arredi operativi, sicuramente l’arredo da ufficio direzionale si contraddistingue per dimensioni più ampie e materiali più ricercati. Fondamentale è scegliere:

  • Scrivania grande e spaziosa.
  • Poltrona ergonomica, elegante ed esclusiva.
  • Librerie di design.
  • Armadi di materiali pregiati.

L’importanza della giusta scrivania per l’ufficio direzionale

Se la reception è il biglietto da visita dell’azienda, la scrivania dell’ufficio direzionale diventa la carta d’identità di chi lo vive.

Scegliere la giusta scrivanie per l’ufficio direzionale significa soffermarsi su cinque punti fondamentali:

  • Design
  • Dimensione e altezza della scrivania
  • Praticità
  • Lo stile
  • La personalizzazione

La poltrona ergonomica per l’ufficio dirigenziale

La poltrona diventa il punto di incontro tra design, comfort, ergonomia e stile. La scelta diventa importante quindi per due motivi:

  • un aspetto funzionale: la poltrona direzionale d’ufficio dev’essere comoda e deve garantire il comfort della sedutaM
  • un aspetto d’immagine: la poltrona direzionale d’ufficio dice moltissimo sulla persona che la occupa e per questo motivo è meglio prediligere poltrone eleganti ed esclusive, generalmente con sedute e schienale in pelle

Non solo poltrone però, perché bisogna ricordare che un ufficio direzionale è aperto all’accoglienza dei clienti e dei dipendenti, per questo motivo è importante che nell’ufficio ci siano delle sedie per i visitatori. Dovranno essere comode, moderne e la scelta dei materiali deve essere di prima qualità.

 

 

 

Contattaci per una consulenza gratuita

Scegli la soluzione più comoda

Attiva la chat

Preferisci scriverci le tue esigenze ed essere ricontattato?Scrivici un messaggio
o prenota una videochiamata